Cristina Lastri

 

Cristina Lastri nasce d’estate, a ridosso degli anni Sessanta e all’ombra della torre pendente in quel di Pisa. Laureata in Scienze motorie, è docente nella scuola primaria e da alcuni anni affianca all’esperienza educativa, quella di un piacere ritrovato: lo scrivere. Progressivamente si è affacciata a concorsi letterari e reading. Nel 2009 esce la sua prima raccolta poetica, D’istanze per la GH di Viareggio. Nel 2015 pubblica la seconda silloge Rosso profondo per  ZONA Contemporanea. Altri suoi scritti sono presenti in rete (siti e blog letterari) e ha pubblicato collettivamente poesie e racconti brevi in:

  • “Fuori dal tempo”, antologia artistico-letteraria, MDS editore 2016
  • Sul filo della memoria “La città di Pisa nei miei ricordi” a cura di AIMA 2016
  • “Cento di questi sogni, viaggio tra i generi letterari” a cura di P.Pardi, MDS editore, 2016
  • “Poesie scritte a Lapis”,  antologia a cura del laboratorio L.a.p.i.s., Marco del Bucchia editore, 2014
  • “Antologia tematica dello yellow reading, indossando la poesia”, da un’idea della rivista Euterpe e Deliri Progressivi, 2014
  • “Le storie del Pinkhouse” omnibus, Edizioni ETS, 2013
  • “Il viaggio” omnibus a cura de La Luna e il Drago caffè letterario online, 2013
  • “Dedicato a… Poesie per ricordare vol. 10”, Aletti Editore, 2012
  • “Noi che ci siamo scritte”, Griseldascrittura. 2011
  • “Luna e l’Altro”, Morgana Edizioni, 2009
  • “Parole in fuga vol. 6”, Aletti Editore, 2009
  • “Antologia letteraria 2009”, Centro culturale Borgo Ligure, La Spezia
  • “Poesie nel cassetto”, archivio nazionale della poesia inedita di Monterchi (2006-2007-2009-2016)

Si interessa di teatro, ama l’arte, la musica, i libri, il cinema e le relazioni umane. Partecipa a vari gruppi di scrittura fra cui “LiberaMente scrivere” e “Carta Bianca”, laboratorio di scrittura della Casa della Donna di Pisa.  Dal 2013 fa parte del circolo LaAV di Pisa, una rete di volontari che favoriscono la lettura ad alta voce senza preclusione di luoghi, tempi, spazi.

sito webcristinalastri.it | facebook: cristinalastri.semidipoesie

 

Contatti dentro le distanze: dicotomia o pratica di ricerca? Nell’attesa, custodisco e curo i semi della poesia, per non dimenticare le stagioni dell’anima.

 

 

 

 

Semipoesie
semi di poesie.
Versi sciolti
per liberare la mente.
Cresceranno… timidamente.

 

 

Il rosso e le sue sfumature rimandano qui a emozioni, sentimenti, parole ed immagini raccolte con amorevole cura come un bouquet di fiori. Rossi. Il colore come emblema di ambivalenza, portatore di vita e di morte, di tramonti infuocati e passioni amorose.

 

 

Nuda sono
come poesia
suono libertà
ricamo inerte
solo verità.

Aprimi cielo!

Con la forza delle parole
voglio urlare al vento
canti di rabbia e d’amore
per essere lì e altrove.

 

Annunci